BANDO AREE RURALI, DA REGIONE 2,5 MLN DI EURO PER SERVIZI ESSENZIALI.
GRANDE ATTENZIONE PER AGRICOLTORI CUSTODI DEL TERRITORIO

12 aprile 2021

“Parte oggi un bando regionale da 2,5 milioni di euro destinato a contrastare lo spopolamento delle aree rurali lombarde, attraverso il potenziamento o la creazione ex novo di servizi essenziali in ambito sociosanitario, culturale e ambientale. Le domande per accedere ai fondi possono essere presentate da Comuni, enti pubblici, associazioni e fondazioni e devono riguardare i servizi essenziali nel campo dei trasporti, dei negozi di prossimità, dell’assistenza domiciliare, degli asili nido, dei servizi alle famiglie, nonché di attività volte alla divulgazione ed al passaggio generazionale del patrimonio culturale e identitario e delle tradizioni delle popolazioni rurali”. Lo rende noto il Consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, Giovanni Malanchini.
“Fortunatamente continua a cresce la consapevolezza dell’importanza dell’agricoltore e di chi vive nelle zone rurali quali custodi dell’ambiente e del territorio, figure centrali non solo per l’aspetto della produzione, ma anche sotto quello ecologico, culturale e storico  – commenta Malanchini - Da parte di Regione Lombardia resta quindi alta l’attenzione, anche in questa fase emergenziale, verso il ruolo chiave rivestito da questi custodi delle tradizioni e del territorio, attraverso una significativa iniezione di risorse, a beneficio delle popolazioni residenti nelle zone a forte caratterizzazione agricola, agevolando così anche famiglie e coppie desiderose di uno stile di vita più a misura d’uomo”. Le domande devono essere presentate entro il 30 giugno 2021.

INDIETRO