FIERA DI TREVIGLIO, DA REGIONE LOMBARDIA 10 MILIONI DI EURO PER L’AMPLIAMENTO

28 luglio 2020

“L’ordine del giorno all’assestamento di bilancio approvato oggi chiede alla Giunta di realizzare l'ambizioso progetto dell’ampliamento della Fiera di Treviglio. Le dimensioni attuali della Fiera, pari a 2 mila metri coperti comprensivi di servizi, potranno essere aumentate per ospitare eventi fieristici anche di dimensioni più ampie. Si riuscirà inoltre ad adeguare la rete viaria per garantire una migliore accessibilità alla Fiera”. Lo annunciano i Consiglieri regionali bergamaschi del Gruppo Lega Giovanni Malanchini, primo firmatario dell’ordine del giorno, il capogruppo Roberto Anelli, Monica Mazzoleni e  Alex Galizzi. “Con l’approvazione di questo ordine del giorno, Regione Lombardia stanzierà 10 milioni del Fondo per la ripresa economica come compartecipazione ai costi di ampliamento della Fiera di Treviglio. Oggi, attorno alla "Capitale della bassa bergamasca" si sviluppa uno dei distretti economici più virtuosi d’Europa, che registra uno sviluppo significativo ed è in grado di attirare investimenti di imprese italiane e di prestigiose imprese estere. Lo stanziamento di queste importanti risorse – evidenziano i Consiglieri regionali - darà la possibilità di rispondere alle crescenti necessità delle imprese, degli studenti e dei poli per la diffusione delle tecnologie che troveranno nella Fiera e nelle strutture limitrofe gli spazi adeguati per la promozione delle loro attività”.

“Vorremo ricordare – proseguono i consiglieri bergamaschi – che La Fiera di Treviglio, per il cui ampliamento è prevista una spesa complessiva di 13 milioni di euro, oltre ai 7,5 già investiti proficuamente dal Comune di Treviglio, risponde alle esigenze di un bacino d’utenza di quasi 200 Comuni, 4 Province, per un‘estensione pari a 2.055 chilometri quadri che include la Martesana, le Città di Treviglio e Caravaggio, la Bassa Pianura Bergamasca, il Cremasco e il Lodigiano. Al pari della metropoli milanese, Treviglio si trova al centro della grande rete infrastrutturale europea, a partire dalla stazione ferroviaria adiacente alla Fiera,  posta sul Corridoio 5 TAV Lisbona Kiev, fino all’Autostrada Brebemi. Inoltre, la fiera nasce nell’area della Mezzaluna, destinata ad un ulteriore sviluppo dal punto di vista produttivo. Si rende quindi necessario potenziare il polo per consentire alla Fiera di ospitare congressi e grandi eventi, open day e workshop, convegnistica, assemblee bancarie e associative, nonché spazi di coworking e workgroup innovativi”. 

E alle perplessità sollevate dai gruppi di opposizione in Consiglio comunale a Treviglio, i rappresentanti regionali bergamaschi evidenziano che “il taglio della Fiera non la rende un competitor nell’ambito fieristico regionale e provinciale e risponde a esigenze territoriali, in particolare nell’ambito congressuale e di show business aziendale, oggetto oggi di numerose richieste. In questa sessione di bilancio sono stati approvati diversi ordini del giorno che riguardano progetti di sviluppo territoriale in Lombardia e nella nostra provincia, da Bergamo alla pianura, dai laghi all'Isola fino alle valli. Quest'opera é fondamentale per una grande area della pianura e per la sua economia”.

 

Modulo di iscrizione

  • Facebook
  • Instagram

©2020 di giovannimalanchini