I CONSIGLIERI REGIONALI MALANCHINI E MAZZOLENI (LEGA) VISITANO LE REALTÀ PRODUTTIVE DI ROMANO DI LOMBARDIA (BG)

14 maggio 2021

“Oggi pomeriggio abbiamo potuto toccare con mano alcune importanti realtà imprenditoriali di Romano di Lombardia, alcune tra le eccellenze di questo territorio nei più disparati settori. È stata un’occasione fondamentale di ascolto e di confronto che, come rappresentanti istituzionali, abbiamo voluto per capire le esigenze imprenditoriali e i problemi scaturiti in questo lungo periodo di emergenza sanitaria e di conseguente crisi economica”. Così i consiglieri regionali Giovanni Malanchini e Monica Mazzoleni, al termine della visita effettuata oggi con il consigliere comunale Andrea Nozza ad alcune realtà produttive di Romano di Lombardia (Bergamo).

In particolare, la prima tappa del tour si è svolta presso la Baccanelli S.p.a., storica azienda leader nel mondo dei motori, nata nel lontano 1947 come piccola officina in una cascina della campagna romanese e diventata nei decenni un’azienda che gestisce un gruppo di filiali dislocate su una fascia che comprende Brescia, Bergamo e la zona Est di Milano. A seguire consiglieri si sono recati presso l’Azienda Agricola Fratelli Ambrosini, un’attività specializzata in "Allevamento di bovini e bufale da latte, produzione di latte crudo" che conta 600 capi di bestiame.  La terza tappa del tour ha riguardato la realtà produttiva del Fabbro Nozza Elio & C. Snc, mentre l’ultima visita è stata effettuata all’Azienda Confezioni Simmy S.R.L., leader nella progettazione e produzione di abbigliamento e attiva dal 1970.


“Quattro realtà imprenditoriali unite tra loro dal filo conduttore del territorio e con la capacità di rappresentare altrettante eccellenze del tessuto economico locale – spiega Malanchini – Aziende leader ciascuna nel suo settore, che hanno sempre dimostrato la capacità di adeguarsi ai momenti negativi e di superarli grazie a una grande solidità imprenditoriale e al fatto di aver sempre puntato sulla qualità del loro lavoro. Se si stanno scrollando di dosso gli effetti negativi della crisi in atto è infatti grazie alla loro caparbietà e intraprendenza, e al supporto che Regione sta fornendo a tutto il tessuto imprenditoriale lombardo attraverso una lunga serie di investimenti, agevolazioni e bandi, a partire dal cosiddetto piano Lombardia voluto dal presidente Fontana”.

“Un plauso a queste realtà produttive del nostro territorio che, con il grande coraggio e la determinazione che ci contraddistingue, stanno cercando di rimettersi in piedi dopo i molteplici danni causati dalle restrizioni legate alla pandemia da coronavirus - aggiunge il consigliere Mazzoleni - Una volta di più noi bergamaschi dimostriamo la nostra tenacia di fronte alle difficoltà, rialzandoci in piedi e rimboccandoci le maniche. Le aziende che abbiamo visitato quest'oggi rappresentano alcuni settori fondamentali della nostra filiera produttiva, dalle autovetture all'allevamento alla sartoria per alta moda; tutte piccole imprese, a volte a conduzione familiare che hanno tramandato di generazione in generazione le loro abilità, che nel tempo sono cresciute sino a diventare importanti punti di riferimento e brand a livello internazionale”.

“A loro va il nostro elogio, in quanto incarnano alla perfezione lo spirito imprenditoriale di noi bergamaschi – hanno concluso i due consiglieri regionali – Da parte nostra abbiamo assicurato loro che Regione Lombardia continuerà sempre e comunque a fare la sua parte per supportarli in questo difficile periodo».

“Grazie alle aziende romanesi per averci ospitato e grazie ai consiglieri di Regione Lombardia Giovanni Malanchini e Monica Mazzoleni per aver voluto vedere da vicino le realtà produttive della nostra città – ha sottolineato invece Andrea Nozza - È stata un'importante occasione per far conoscere tutti gli strumenti che Regione Lombardia mette a disposizione del tessuto economico locale e la presenza dei nostri rappresentanti regionali evidenzia come il rapporto tra imprenditori, lavoratori e istituzione regionale sia sempre più consolidato. Regione è da sempre vicina al mondo del lavoro e soprattutto dei lavoratori con politiche attente, concrete e su misura. Visitare le aziende significa toccare con mano le esigenze degli imprenditori e dei lavoratori: dopo il periodo di emergenza economica dovuto alla pandemia, l'obiettivo è quello di far ripartire il mondo produttivo più forte di prima”.