INCIDENTI SUL LAVORO, FORMARE GIOVANI ALLA CULTURA SICUREZZA

31 marzo 2021

Un incontro per fare il punto sulle politiche attive del lavoro e dare vita a nuovi progetti per lo sviluppo della cultura della sicurezza, coinvolgendo attivamente gli studenti delle scuole lombarde in percorsi di formazione ad hoc: sono questi i temi principali al centro di un incontro tenutosi a Palazzo Pirelli tra il Consigliere Segretario dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale, Giovanni Malanchini, il consigliere regionale Simona Pedrazzi, e i rappresentanti della sezione lombarda dell’Associazione nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi sul Lavoro (il vicepresidente nazionale Luigi Feliciani, il presidente regionale Emilio Roberto Giacomelli e il responsabile regionale delle politiche attive, Alberto Fedeli).
“Per contrastare il fenomeno degli incidenti sui luoghi di lavoro è essenziale continuare a lavorare sulla formazione degli studenti, hanno commentato Malanchini e Pedrazzi al termine dell’incontro. “Saranno infatti loro i lavoratori di domani, che dovranno affrontare il rischio di incidenti più o meno gravi sul luogo di lavoro. Solo grazie a una formazione incisiva e attenta – hanno osservato - potremo un domani ridurre in maniera significativa l’incidenza di disgrazie e infortuni fra i nostri lavoratori”.
“Da parte nostra abbiamo assicurato ai rappresentanti di ANMIL la continua attenzione di Regione Lombardia ai temi delle politiche attive del lavoro e il massimo impegno nel proseguire e intensificare la nostra collaborazione per lo sviluppo della cultura della sicurezza – hanno aggiunto – . Ad ANMIL vanno i nostri complimenti e un grande ringraziamento e per il lavoro svolto fino ad oggi a tutela della salute dei lavoratori”.

INDIETRO