LEGGE DI REVISIONE ORDINAMENTALE, DA M5S ALTRO SCHIAFFO AI SINDACI LOMBARDI


26 maggio 2020

“Il Gruppo M5S ci è o ci fa? Questa mattina, nell’ambito della discussione in Aula della prima legge di revisione ordinamentale, è stato approvato un mio emendamento che amplia la possibilità da parte dei Comuni di utilizzare i 350 mila euro destinati agli interventi per la ripresa economica. Emendamento che è stato approvato da tutti, a parte dai grillini, che si sono spaccati tra astenuti e contrari. Ora mi chiedo: hanno letto l’emendamento? E se lo hanno letto lo hanno capito?”. Così Giovanni Malanchini, Consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Lombardia, interviene in merito alla votazione del M5S sull’emendamento di cui è primo firmatario, che chiarisce che i fondi destinati ai Comuni dalla legge regionale 9/2020, tra gli interventi per la ripresa economica e per lo sviluppo territoriale sostenibile, oltre a quelli in materia di mobilità sostenibile, per l'adeguamento e la messa in sicurezza di strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale, abbattimento delle barriere architettoniche e interventi per fronteggiare il dissesto idrogeologico e per la riqualificazione urbana, possano anche essere usati per la realizzazione di nuove opere, ampliando così a 360 gradi il ventaglio delle opportunità per i sindaci.
 
“Mi domando cosa ci sia di male nel consentire ai nostri sindaci di utilizzare i fondi regionali per la realizzazione di nuove opere destinate a potenziare e migliorare i servizi pubblici. Ancora una volta – dichiara - i grillini hanno dimostrato di essere completamente scollegati dal territorio, non sapendo neppure riconoscere quelle che sono le cose importanti per i Comuni della Lombardia. Loro vorrebbero risorse solo per tappare le buche e questo é concepibile vista l'urgenza di coprire le voragini nelle strade della Roma maldestramente amministrata dalla Raggi. Ma i Comuni della Lombardia non sono come i pochi Comuni ‘sgovernati’ dai grillini e i nostri sindaci non meritano questi schiaffi gratuiti”.


 

Modulo di iscrizione

  • Facebook
  • Instagram

©2020 di giovannimalanchini