“AUTORITA’ DI GARANZIA”, CONSIGLIO REGIONALE APPROVA SEMPLIFICAZIONE

MAGGIOR GARANZIA DI TUTELA CON DUE SOLE FIGURE


Dal 2024 saranno solo due – invece degli attuali 4 - i “garanti” regionali deputati alla tutela dei cittadini lombardi. La decisione di razionalizzare la materia è frutto di una proposta dell’Ufficio di presidenza: il provvedimento è stato infine approvato oggi all’unanimità dal Consiglio regionale.


Soddisfazione è stata espressa dal consigliere Giovanni Malanchini, segretario dell’UdP, che spiega: “Quando la legge andrà a regime nell’aprile 2024, la tutela dei cittadini lombardi nei riguardi della pubblica amministrazione, con particolare attenzione a contribuenti, consumatori, pensionati e detenuti, verrà affidata al già esistente ‘Difensore regionale’, mentre diritto alla salute, tutela dell’infanzia e dell’adolescenza, vittime di reato e persone con disabilità, saranno di competenza del nuovo ‘Garante per la tutela dei minori e delle fragilità’”.


“Si è trattato di un doveroso e puntiglioso lavoro di razionalizzazione dell’esistente – aggiunge Malanchini – La proliferazione di queste figure era diventata eccessiva, le loro competenze spesso andavano a sovrapporsi e si rischiava di fatto di impedire un’azione efficace di tutela delle persone che vi facevano ricorso. Un ringraziamento va a tutto il Consiglio regionale che ha colto la necessità di semplificare e accorpare competenze e poteri, mettendo al centro dell’azione politica regionale ancora una volta la persona umana”.



2 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti