COMUNITÀ ENERGETICHE: LA LOMBARDIA È LA PRIMA REGIONE A DOTARSI DI UNA LEGGE.

“Adesso dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare affinché la nascita della Comunità energetica regionale lombarda avvenga in tempi brevissimi. La Lombardia ha tutte le caratteristiche fisiche, storiche e sociali che lasciano presagire un grande potenziale di sviluppo delle Comunità energetiche e una lunga serie di impatti positivi per gli enti e per le comunità coinvolte, da un punto di vista economico, sociale e ambientale. In una situazione di crisi come quella attuale, con rincari spaventosi del costo delle materie prime e del caro energia, Regione Lombardia ha saputo ancora una volta essere all’avanguardia con un’iniziativa concreta e coerente con gli indirizzi della Commissione europea”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale Giovanni Malanchini, segretario dell’Ufficio di presidenza, commentando l’approvazione odierna da parte del Consiglio regionale del progetto di legge per la “promozione e lo sviluppo di un sistema di Comunità energetiche rinnovabili in Lombardia”.


“La soluzione al rincaro delle bollette e alla conseguente grave crisi non può infatti essere trovata in autonomia da imprese private o cittadini. La soluzione per salvare il tessuto produttivo lombardo, con i loro posti di lavoro, non può che passare attraverso l’impegno di tutti verso una transizione energetica che coinvolga aziende, comuni e cittadini”, ha aggiunto Malanchini.



12 visualizzazioni