LA PORSCHE CONFISCATA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA CONSEGNATA AD AREU PER TRASPORTARE ORGANI

“Oggi è stata una giornata particolarmente felice per tutti coloro che hanno a cuore la legalità, la giustizia e l’onestà. Quando un bene sequestrato dalla magistratura per attività illecita viene riconvertito in uno strumento di solidarietà non possiamo che gioirne. Ora, questa bellissima automobile potrà contribuire a salvare molte persone la cui vita è appesa ad un filo e che attendono un organo per trapianto urgente”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale Giovanni Malanchini, segretario dell’Ufficio di presidenza, in occasione della cerimonia di consegna ad AREU (l’Agenzia Regionale per l’Emergenza Urgenza) di una Porsche Panamera, bene sequestrato dal Tribunale di Milano (Sezione misure di prevenzione) e proposto dall’autorità giudiziaria in assegnazione provvisoria al Consiglio regionale per finalità istituzionali.

“La lotta alla mafia e alla criminalità organizzata si fa anche tenendo alta l'attenzione sui successi della giustizia e incentivando la logica di collaborazione sempre più stretta tra le istituzioni, così da sviluppare e diffondere sempre di più la cultura della donazione nei cittadini lombardi – ha aggiunto Malanchini – Come Ufficio di presidenza del Consiglio regionale abbiamo voluto dare un segnale forte proprio in questa direzione e ora, grazie anche alla disponibilità del direttore generale di AREU, il bene in questione è stato destinato a titolo di comodato d’uso gratuito per il trasporto degli organi”.

Alla cerimonia di consegna, tenutasi durante la pausa dei lavori consiliari in piazza Duca d’Aosta antistante Palazzo Pirelli, erano presenti anche il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, i vicepresidenti del Consiglio regionale, Francesca Brianza e Carlo Borghetti, la presidente della Commissione regionale Antimafia, Monica Forte, il direttore generale di AREU, Alberto Zoli, il Giudice delegato del procedimento presso il Tribunale di Milano, Giuseppe Cernuto, e l’Amministratrice giudiziaria Mariella Spada.



4 visualizzazioni