TAMPONI A BERGAMO, REPLICA A GORI: DISPOSTO A TUTTO PUR DI SALIRE SUL CARRO DEI VINCITORI

13 maggio 2020

“Una cosa è certa, a Gori piace sempre salire sul carro dei vincitori. In queste azioni non ci sono vincitori né vinti, sono grandi opere di solidarietà mandate avanti in collaborazione con alcuni rappresentanti dell’istituzione regionale e con le aziende sanitarie, sulle quali nessuno di noi ha voluto mettere il cappello”. Così il consigliere regionale Giovanni Malanchini (Lega) replica a quanto scritto dal sindaco di Bergamo Giorgio Gori su Twitter.


“Gori oggi dichiara che entro fine mese la provincia di Bergamo potrà contare su 4 mila tamponi al giorno e questo sarà possibile solo grazie al Rotary e ad alcune aziende private. Peccato che il sindaco ometta di dire che il Distetto Rotary 2042 ha dialogato fin dall’inizio, anche su questa operazione, con alcuni rappresentanti dell’istituzione regionale. Da settimane sono in contatto col professore Alberto Barzanò per valutare la tecnologia proposta e l'insediamento della stessa. Invece di gettare fango su Regione Lombardia – conclude il consigliere -, Gori se la prenda con i compagni al Governo, che oltre a non inviare reagenti per i tamponi, stanno prendendo in giro gli italiani e lasciando morire, senza aiuti di alcun tipo, tante attività della regione più ricca d’Italia”.

 

Modulo di iscrizione

  • Facebook
  • Instagram

©2020 di giovannimalanchini